pubblicato il 03/02/17
Version française

indice geografico
indice cronologico

Per informazioni:
Avvertenze importanti


itinerario 83
GORE VIRAT

 

Localizzazione:

Moutier, Giura bernese, Canton Berna, Svizzera
Linea Moutier - Soletta
Strada Moutier - Balsthal - Oensingen
Partenza:
Corcelles (BE)
Corcelles

Arrivo:

Moutier

Dislivello:

647 m 773 m
Punto più basso: Moutier 529 m
Punto più alto: Mont Raimeux 1302 m

Itinerario:

Corcelles Gore Virat Raimeux de Crémines vetta del Mont Raimeux Raimeux de Grandval capanna CAS punto panoramico (pt. 845) Moutier (stazione)
Durata:
Corcelles 35min Gore Virat 30min Raimeux de Crémines 40min vetta del Mont Raimeux 10min Raimeux de Grandval 10min capanna CAS 40min punto panoramico (pt. 845) 35min Moutier (stazione)

Durata: 3h 20min
Difficoltà:
Nessuna

T2 - Escursione di montagna (secondo la scala del CAS)
Sentiero con tracciato evidente e salite regolari Se segnalato secondo norme FSS: bianco-rosso-bianco. Terreno talvolta ripido, pericolo di cadute esposte non escluso. Requisiti: passo sicuro, scarponcini da trekking consigliati. Capacità elementari d'orientamento.

Punti di ristoro:
Corcelles, a Raimeux de Crémines, alla capanna del CAS (quando è aperta) e a Moutier
Varianti:
---
Commento:
---

Data:

Escursione effettuata il 1° ottobre 2016
Partecipanti:
image
Claudio Nicolas
Collegamenti internet (fonti):

Moutier su Wikipedia
La questione giurassiana su Wikipedia (in francese)

Altri itinerari nella regione:
Itinerario 11: Weissenstein
Itinerario 31: Mont Raimeux
Itinerario 32: Grenchenberg - Weissenstein
Itinerario 46: Gorges de Court - Lac Vert - Pâturage de Mont Girod
Itinerario 60: Moutier - Graitery - Gänsbrunnen

 

CARTINE

 

DESCRIZIONE

Le gole del Gore Virat, "scusa ufficiale" della nostra escursione odierna, sono ben note nella regione, ma non abbastanza altrove. Ed è un peccato visto che si tratta di un posto bellissimo.

La gita inizia nel centro del villaggio di Corcelles. Il sentiero parte in direzione nord, prima su dei campi, poi nel bosco.

Salendo le gole ben presto arriva al luogo più caratteristico della gita: una serie di cascate e piccole pozze. I ponti che permettono di attraversare il torrente sono stati recentemente ricostruiti.

La via classica prevede di attraversare il primo ponte, continuare a camminare per una distanza di circa 100 metri e prendere la biforcazione non segnalata sulla sinistra che consente di accedere al secondo ponte. I più coraggiosi possono prendere una scorciatoia (difficoltà T4) che sale prima del primo ponte (cercare le piccole barre di metallo).

   
in rosso il sentiero ufficiale, in blu la scorciatoia

Un po' più tardi si arriva all'altezza dei pascoli del Mont Raimeux. È curioso vedere come questi campi, invisibili dalla pianura, sono grandi e pianeggianti. Prima di raggiungere il Raimeux de Crémines, vale la pena fermarsi un attimo all'area picnic per approfittare della vista sul Cornet.

Dopo aver attraversato Raimeux de Crémines, la gita prosegue salendo lungo i pascoli fino al Signal de Raimeux. Gli ultimi 800 metri sono dentro al bosco.

Si arriva quindi al Signal de Raimeux, lo stesso incontrato durante l'itinerario 31. Si tratta di una torre di osservazione costruita durante la Seconda Guerra Mondiale. Alta una decina di metri, permette di ammirare il panorama in direzione del Giura, la Francia e la Germania, senza dimenticare le Alpi bernesi.

Per la discesa, si prende il sentiero percorso durante l'escursione 31 ma in direzione opposta. Dopo la capanna CAS, prendiamo la via che passa più a nord. Lungo questo sentiero c'è una ripida discesa che può diventare molto scivolosa in caso di tempo umido. In questo caso, è preferibile utilizzare l'altra strada.

Si prosegue poi verso Moutier, il sentiero fa diversi tornanti nel bosco, la discesa è regolare e piacevole. Al punto 845 della cartina topografica si gode di una bella vista su Moutier e le sue gole (siate prudenti se siete con bambini).

 

Moutier

Moutier è un comune di 7'500 abitanti situato nelle montagne giurassiane del canton Berna. Geograficamente la città è all'intersezione di un sinclinale (Petit-Val e Grand-Val) e due cluses - il termine italiano mi sfugge - (le gole di Court e quelle di Moutier). Le gole di Moutier sono un sito geologico di importanza europea.

Moutier è conosciuta in Svizzera soprattutto per via della questione giurassiana. Tutto ebbe inizio nel 1815 quando Moutier (e il resto del Giura) fu attribuito al canton Berna quale compensazione per la perdita di Vaud e Argovia.

La scintilla che ha dato fuoco alle polveri si verificò nel 1947 quando il Gran consiglio bernese rifiutò di eleggere il giurassiano George Moeckli al Dipartimento dei lavori pubblici e delle ferrovie argomentando che parlava male il dialetto bernese, cosa che avrebbe causato problemi di comunicazione. Questa decisione provocò un'ondata di manifestazioni di protesta nel Giura e furono creati movimenti separatisti.

A seguito di diverse votazioni popolari, solo tre distretti (più qualche comune) si sono staccati dal canton Berna. La situazione di Moutier merita di essere segnalata: la cittadina rimase fedele a Berna e, nonostante il fatto che dal 1982 la maggioranza delle autorità comunali è separatista, nel 1998, nel corso di un voto consultivo, una maggioranza risicata rifiutò la proposta di aderire al canton Giura.

 

FOTO


Gore Virat: il primo ponte


Gore Virat


parete rocciosa poco prima di arrivare al Raimeux


il sentiero attraversa prati e boschi


il sentiero attraversa prati e boschi


il "Signal" del Raimeux


Raimeux: vista su Delémont


lungo la discesa


vista su Moutier


© Claudio Filipponi - per informazioni:
è proibito utilizzare testi e foto senza il mio esplicito consenso
l'autore del sito declina ogni responsabilità - leggete le avvertenze