pubblicato il 17/07/09
Version française

indice geografico
indice cronologico

Per informazioni:


itinerario 32
GRENCHENBERG - WEISSENSTEIN

 

Localizzazione:

Svizzera, Canton Soletta, Giura solettese, Grenchen
Linea Bienne - Delémont - Basilea (oppure linea Bienne - Soletta)
Autostrada A5 (Bienne - Soletta - Luterbach), uscita Grenchen (numero 30)
Partenza:
Grenchen-Nord (oppure Granchen-Süd)
Grenchen

Arrivo:

Weissenstein (seggiovia Oberdorf-Weissenstein)

Dislivello:

1171 m 354 m
Punto più basso: Grenchen 467 m
Punto più alto: Hasenmatt 1444 m

Itinerario:

Grenchen Stierenberg Untergrenchenberg Ängloch Obergrenchenberg Müren Hasenmatt Weissenstein
Durata:
Grenchen 1h 40min Stierenberg 30min Untergrenchenberg 15min Ängloch 15min Obergrenchenberg 1h 15min Müren 15min Hasenmatt 1h 20min Weissenstein
Totale: 5h 30
Difficoltà:
Nessuna in particolare, con bambini prestare attenzione ai bordi del precipizio

T2 - Escursione di montagna (secondo la scala del CAS)
Sentiero con tracciato evidente e salite regolari Se segnalato secondo norme FSS: bianco-rosso-bianco. Terreno talvolta ripido, pericolo di cadute esposte non escluso. Requisiti: passo sicuro, scarponcini da trekking consigliati. Capacità elementari d'orientamento.

Punti di ristoro:
Ristoranti di montagna a Stierenberg, Untergrenchenberg, Obergrenchenberg e al Weissenstein (non sono sempre aperti, informarsi prima di partire)
Varianti:
Dal Weissenstein scendere a Oberdorf o a Gänsbrunnen a piedi (entrambi sulla linea ferroviaria Soletta - Moutier)
Vedi anche l'itinerario 11 il cui percorso inizia al Weissenstein
Commento:
Sull'ultima parte del percorso è stato realizzato un sentiero planetario con il sistema solare in scala 1:1 miliardo

Data:

Escursione effettuata il 20 giugno 2009
Partecipanti:
image
Claudio Lauro
Collegamenti internet (fonti):
Sito del gestore della seggiovia
Sito sulla storia della seggiovia (in tedesco)
Sito dell'associazione che chiede la preservazione della vecchia seggiovia
Patrimonio culturale e monumenti storici: bilancio 2007 e sguardo al quadriennio 2008-2011 - Documento dell'UFC che chiede la preservazione della seggiovia
Altri itinerari nella regione:
Itinerario 11: Weissenstein
Itinerario 31: Mont Raimeux
Itinerario 46: Gorges de Court - Lac Vert - Pâturage de Mont Girod
Itinerario 60: Moutier - Graitery - Gänsbrunnen

 

CARTINE

 

DESCRIZIONE

Iniziamo la gita alla stazione di Grenchen-Nord (ma è ovviamente possibile partire anche da Grenchen-Süd, o da un parcheggio della cittadina). Dalla piazza stazione dirigersi verso Nord, prima sulla Nordbahnhofstrasse, poi continuare sulla Schützengasse (a destra, non attraversare i binari). Arrivati alla Kirchstrasse svoltare a sinistra e continuare sempre dritto fino ai piedi della montagna (passando dalla Schmelzistrasse, dalla Baumgartnerstrasse e dall'Altweg). Qui (dove c'è la via chiamata Altweg) inizia la mulattiera che sale in direzione di Stierenberg. Proseguire poi per Untergrenchenberg da dove si sale in direzione di Obergrenchenberg.
Poco prima di Obergrenchenberg, ad Ängloch (questo toponimo è segnato solo sulla carta nazionale in scala 1:25'000) spingersi fin sul bordo del precipizio per ammirare la parete a picco. Per una migliore vista, salire sul piccolo monticello (al punto 1382 sulla carta). Continuare in seguito sul sentiero che si trova tra il precipizio e un muro a secco (niente paura, il sentiero non si avvicina mai troppo al precipizio). Lungo questo sentiero si trova, all'altezza dell'alpeggio di Obergrenchenberg, un binocolo (il cui utilizzo è gratuito) per ammirare il panorama e una tavola sinottica con scritto i nomi di paesi e montagne.
Proseguire poi lungo il sentiero che segue la cresta, ben presto incontriamo il primo cartello del sentiero planetario: fino al Weissentein incontreremo infatti tutti i pianeti del sistema solare. I pianeti e le distanze dal sole sono entrambe in scala 1:1miliardo. Proseguire quindi su questo sentiero fino a Müren, da dove si sale fino a Hasenmatt, il punto più altro di questa gita. Continuare fino al Weissenstein. A Hinter Weissenstein c'è la possibilità di visitare una grotta, la Nidlenloch (entrata a pagamento, possibile solo durante gli orari d'apertura del ristorante). Noi non ci siamo andati, non so quindi se ne valga la pena.
Al Weissenstein è possibile proseguire con l'itinerario 11, scendere a Oberdorf (sulla linea ferroviaria Soletta - Moutier) in seggiovia, o scendere a Gänsbrunnen o Oberdorf a piedi (entrambi sulla linea ferroviaria Soletta - Moutier).

Il sentiero planetario
Le varie postazioni lungo il sentiero planetario sono stati realizzati nel 1978. I pianeti e le distanze dal sole (situato al Weissenstein) sono in scala 1:1'000'000'000 (1:1miliardo). Le distanze dal sole ai pianeti sono calcolate in linea d'aria e non rispetto alla lunghezza del sentiero. Grazie a questa realizzazione ci si rende conto di quando è grande il sistema solare, o, inversamente, quanto siamo piccoli. Se si pensa poi che il sistema planetario seguente (sempre rispettando la scala) si trova a 40'000 km ci si rende veramente conto di quanto siamo insignificanti.
Il sentiero planeratio e i pianeti (la linea rossa è il sentiero del nostro itinerario):

Sole - Mercurio - Venere - Terra - Marte - Giove - Saturno - Urano - Nettuno - Plutone - fine del sistema solare

La seggiovia del Weissenstein
Costruita nel 1950, la seggiovia Oberdorf-Weissenstein è l'ultimo impianto di risalita a sedili laterali costruito da Von Roll ancora in funzione. In passato, in Svizzera c'erano molte istallazioni di questo tipo, purtroppo però sono tutte state smantellate. La stessa sorte è prevista anche per la seggiovia del Weissenstein, la società che gestisce l'impianto vuole infatti costruire al suo posto una nuova cabinovia. Diverse associazioni, tra cui anche l'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), chiedono che tale impianto sia preservato. Anche l'Ufficio federale della cultura si è mobilitato affermando di volersi impegnare per la sua conservazione. La seggiovia è stata dichiarata d'importanza nazionale dalla Commissione federale dei monumenti storici. È anche stata creata un'associazione che lotta per il mantenimento della seggiovia storica (sito: http://www.prosesseli.ch/). Speriamo che riescano nel loro intento.
Persolanmente non riesco proprio a capire perché si può preservare vecchi edifici, vecchi treni e auto d'epoca, ma non si riesce a mantenere questa testimonianza dell'industria svizzera del turismo. Non vedo lo scopo di costruire una nuova cabinovia, l'attrattiva di una seggiovia storica è molto più grande. Se devo salire con una nuova insipida cabina, tanto vale salire in automobile!
Maggiorni informazioni sulla seggiovia del Weissenstein sul sito seilbahn-nostalgie (in tedesco).

Ecco alcuni dati tecnici sulla seggiovia:
Data di apertura: 29.12.1950
Costruttore: Von Roll
Costi di costruzione: 1'219'513 Fr.
Lunghezza primo tronco: 1622 m, secondo tronco: 747 m
Dislivello primo tronco: 403 m, secondo tronco: 216 m
Numero di sedili: 120
Velocità massima: 2,7 m/sec
Durata del percorso: 16 min
Capacità: 450 pers/ora

 

FOTO


Ängloch: dietro il muro a secco, il precipizio


l'impressionante precipizio


cartello informativo sulla formazione del precipizio


vista sull'Altipiano


il precipizio è già dietro alle spalle


vista sulla città di Soletta


Hasenmatt, sullo sfondo il lago di Bienne


Saturno, uno dei pianeti del sentiero planetario


l'hotel del Weissenstein, la palla gialla è il sole del sentiero planetario