pubblicato il 29/09/2015
Version française

indice geografico
indice cronologico

Per informazioni:


itinerario 71
MACOLIN - GOLE DI TWANNBACH

 

Localizzazione:

regione di Bienne, Canton Berna, Svizzera
Bienne - Macolin
recarsi a Bienne (o a Macolin)

Partenza:

Macolin
parcheggiare a Bienne (o Macolin)

Arrivo:

Twann (stazione situata sulla linea Bienne-Neuchâtel)

Dislivello:

0 m 251 m
Punto più basso: Twann 434 m
Punto più alto: lungo il sentiero, più o meno a metà strada (a Hinderi Matte per la precisione, nome non segnato sulla cartina) 975 m

Itinerario:

Bienne Macolin Twannberg Gole di Twannbach Twann
Durata:

Bienne Macolin 1h 35min Twannberg 35min Gole di Twannbach 20min Twann
Totale: 1h 40min

Difficoltà:
Nessuna

T1 - Escursione (secondo la scala del CAS)
Sentiero ben tracciato. Se segnalato secondo norme FSS: giallo. Terreno pianeggiante o poco inclinato, senza pericolo di cadute esposte. Requisiti: nessuno, fattibile anche con scarpe da ginnastica. Orientamento facile, percorribile anche senza cartina topografica.

Punti di ristoro:
A Bienne, Macolin, Twannberg, poco prima delle gole (a Les Moulins) e a Twann
Varianti:
È possibile combinare questa escursione con l'itinerario 28: Evilard - gole del Taubenloch. Uno dei due itinerari dovrà essere percorso nell'altro senso, calcolare poi 45 minuti per andare da Macolin ad Evilard. Per percorrere i due itinerari ci vuole circa 4 ore e mezza. Qui un sito che propone questa gita (in tedesco).
Commento:
Le gole di Twann sono chiuse in inverno.
Ogni anno sono eseguiti dei lavori per mettere in sicurezza il sito. Questi sono in parte finanziati tramite una tassa d'accesso alle gole (2.- franchi).
Data:
Escursione effettuata il 13 settembre 2014
Partecipanti:
image
Claudio Aurore Gianna Ivo
Collegamenti internet (fonti):
Macolin su Wikipedia
Bienne su Wikipedia
Sito ufficiale della funicolare (in francese e tedesco)
Altri itinerari nella regione:
Itinerario 27: Isola di San Pietro
Itinerario 28: Evilard - gole del Taubenloch
Itinerario 44: Bienne - La Neuveville

 

CARTINE

 

DESCRIZIONE

Eccezionalmente la descrizione di questa passeggiata non è stata scritta da me. È stata infatti ripresa dal sito di SvizzeraMobile – La Svizzera a piedi (testo riprodotto col l'autorizzazione della Fondazione SvizzeraMobile).

 

L'escursione da Macolin a Twann, valicando il Twannberg, è un classico. A rendere questo tour così interessante sono le alture panoramiche, l'imponente gola di Twann e i trasognati vicoli del paesino di viticoltori Twann.

L'escursione inizia con un'ascesa sulla funicolare di Macolin. L'impianto impiega poco meno di dieci minuti per salire da Bienne a Macolin, a 450 m di altitudine. Dalla terrazza della scuola federale dello sport, la vista è insuperabile. Nei giorni di bel tempo lo sguardo spazia dal Pilatus al Monte Bianco.

Un sentiero sempre in dolce salita – il vecchio Kurpfad – si snoda verso il Twannberg. Alla fine del sentiero si apre un panorama mozzafiato sul Plateau de Diesse, ai piedi dello Chasseral. Da qui, il vicino Giura è già chiaramente visibile. Imponenti abeti isolati sono il segno inconfondibile della vegetazione del Giura.

Il quadro cambia entrando nella gola. Alte pareti rocciose troneggiano di qua e di là del torrente. Cascate rumoreggiano inframmezzate da punti in cui l'acqua accelera per poi confluire in un piccolo lago. Il sentiero è un continuo succedersi di passaggi spettacolari - un'ardita passerella in legno, poi di nuovo sotto le rocce, talvolta a profondità di vari metri.

 

FOTO


Bienne visto da Macolin


sul sentiero poco dopo Macolin


attraverso gli alberi si intravvede il Lago di Bienne


a Hinderi Matte, il punto più alto della gita


poco prima di arrivare a Twannberg


nelle gole di Twannbach


nelle gole di Twannbach


nelle gole di Twannbach


nelle gole di Twannbach


poco prima di arrivare a Twann si giunge a un terrazzo dove c'è una bella vistza sul Lago di Bienne e l'Isola di San Pietro


© Claudio Filipponi - per informazioni:
Si prega di non utilizzare testi e foto senza il mio esplicito consenso