pubblicato il 12/04/09
Version française

indice geografico
indice cronologico

Per informazioni:


itinerario 2
MONT GELÉ

 

Localizzazione:
Svizzera, Vallese centrale
Linea Riddes - La Tzoumaz (Mayens-de-Riddes)
Strada Riddes - La Tzoumaz (Mayens-de-Riddes)
Partenza:

La Tzoumaz
Passare davanti alla partenza della cabinovia continuare sulla strada in direzione della Croix de Coeur. Parcheggiare a 500 m dopo la "Maison de la forêt" dove c'è un area pic-nic

Arrivo:

La Tzoumaz
All'automobile

Dislivello:

1381 m (1496 m da La Tzoumaz) 1381 m (1496 m con arrivo a Tzoumaz)
Punto più basso: (La Tzoumaz 1506 m) parcheggio 1720 m
Punto più alto: Mont Gelé 3002 m

Itinerario:

(La Tzoumaz ) Les Pontets   Col des Mines Lacs des Vaux Col de Chassoure Mt. Gelé Col de Chassoure Chassoure alpage Les Pontets  La Tzoumaz
Durata:
(La Tzoumaz 35 min) Les Pontets 1h 30min  Col des Mines 30 min Lacs des Vaux 40 min Col de Chassoure 1h Mt. Gelé 40 min Col de Chassoure 20 min Lacs de Vaux 30 min Chassoure alpage 45 min Les Pontets  15 min La Tzoumaz
Total: 5h 55min (6h 45min da La Tzoumaz)
(i tempi non sono effettivi ma stimati)
Difficoltà:
Non c'è il sentiero avvicinandosi al Mont Gelé

T3 - Escursione di montagna impegnativa (secondo la scala del CAS)
Di regola traccia visibile sul terreno, passaggi esposti possono essere assicurati con corde o catene, eventualmente bisogna servirsi delle mani per l'equilibrio. Se segnalato secondo norme FSS: bianco-rosso-bianco. Singoli passaggi con pericolo di cadute esposte, pietraie, versanti erbosi senza traccia e cosparsi di roccette. Esigenze: passo sicuro, buoni scarponi da trekking. Discrete capacità d'orientamento. Conoscenze base dell'ambiente alpino.

Possibilità di ristoro:
Ristoranti a La Tzoumaz
Varianti:
Parcheggiare l'auto alla Croix-de-Coeur, seguire le indicazioni per il Col de Mines
Commento:
Bella passeggiata, col tempo nitido la vista sul Grand Combin è grandiosa. Punto negativo: la montagna è stata completamente trasformata per gli sport invernali: strade e piloni ovunque, peccato.
Data:
Escurione effettuata il 26 luglio 2005
Partecipanti:
image
ClaudioFlorent
Collegamenti internet (fonti):
Storia degli impianti di risalita di Verbier su: seilbahnbilder.ch
Sito del gestore degli impianti di risalita

 

CARTINE

 

DESCRIZIONE

Per chi arriva con i mezzi pubblici: alla partenza della cabinovia, seguira la strada asfaltata che sale in direzione della Croix-de-Coeur. Dopo 150 metri imboccare sulla dopo la strada sterrata in forte pendenza. Dopo aver attraversato nuovamente la strada asfaltata, continuare a salire su quella sterrata. Dopo aver raggiunto di nuovo la strada asfaltata, proseguire su di essa fino al primo tornante, dove c'è l'area pic-nic.

Per chi arriva in auto: passare davanti alla partenza della cabinovia, continuare sulla strada in direzione della Croix de Coeur. Parcheggiare a 500 m dopo la "Maison de la forêt" dove c'è un area pic-nic.

All'area pic-nic continuare sulla strada pianeggiante fino a Le Pontets. Qui si prende il sentiero sul versante sinistro della valle che conduce al Col des Mines. Poi salire ai Lacs-des-Vaux seguendo una strada carrozzabile. Al laghi si possono "ammirare" i danni causati dallo sci, pensateci la prossima volta che andare a sciare. Continuare poi verso il Col de Chassoure, da dove inizia l'ultima salita. Non c'è un sentiero fino alla vetta del Mont Gelé. Per raggiungerla è consigliabile aggirare la cima seguendo un itinerario Nord-> Ovest-> Sud. Il ritorno fino ai Lacs-des-Vaux si fa sullo stesso percorso. Ai laghi, non prendere il sentiero che abbiamo seguito per salire, ma imboccare quello che scende dall'altro versante e che conduce all'alpe di Chassoure (il suo eccellente formaggio è venduto nel negozio a La Tzoumaz). Qui proseguire sulla strada sterrata fino a Les Pontets.

Verbier
Il villaggio di Verbier, situato nel territorio del comune di Bagnes, è una stazione sciistica che fa parte del comprensorio "4 Vallées". In inverno, se mi ricordo bene, Verbier, con 40'000 posti letto, è la prima città del Vallese. Non ho trovato molte informazioni su internet in merito alla storia di Verbier, ho però scovato (sul sito seilbahnbilder.ch) alcune interessanti date sullo sviluppo di Téléverbier, la società che gestisce gli impianti di risalita.
Ecco le principali tappe fino al 1980:
1950: inaugurazione della cabinovia Verbier-Ruinettes (Médran 1)
1955/56: inaugurazione di una seggiovia e di una sciovia a Savoleyres
1957: inaugurazione della funivia Ruinettes-Attelas (Attelas 1)
1959: inaugurazione della sciovia Ruinettes
1959: inaugurazione della seggiovia Lac des Vaux 1, della sciovia Combe e della sciovia Médran
1960: inaugurazione della funivia del Mont Gelé, della cabinovia di Tortin, delle sciovie La Chaux e Tête
1962 inaugurazione della seggiovia Lac des Vaux 3, della sciovia Établons e della sciovia Savoleyres-Nord
1964: inaugurazione della cabinovia Attelas 2
1966: inaugurazione della cabinovia Médran 2 e della seggiovia Lac des Vaux 2
1967: inaugurazione della seggiovia Tournelle
1968: inaugurazione della seggiovia Revers des Aux
1970: inaugurazione della cabinovia Verbier-Savoleyres
1972: inaugurazione della seggiovia Taillay
1975: inaugurazione della cabinovia Le Châble-Verbier
1976: inaugurazione della cabinovia della Tzoumaz, della seggiovia Fontanays e della sciovia Grand-Tsai
1977: inaugurazione della seggiovia Saxon e Breya 2, inizia il cantiere delle funivie del Mont Fort che saranno inaugurate nel 1981 (Tortin-Col des Gentianes) e 1982 (Col des Gentianes-Mont Fort)
1979: inaugurazione della seggiovia La Chaux 1

 

FOTO


Les Pontets


sole mattutino


eccoci ai Lacs-des-Vaux


Lacs des Vaux


idem


ci siamo


la vista sui laghi dal Mont Gelé