pubblicato il 12/04/09
Version française

indice geografico
indice cronologico

Per informazioni:


itinerario 17
PIERRE AVOI

 

Localizzazione:
Svizzera, Vallese centrale
Cabinovia La Tzoumaz - Savoleyres (o cabinovia Verbier - Savoleyres)
Strada La Tzoumaz - Verbier (colle della Croix-de-Coeur)
Partenza:
Savoleyres
Parcheggio in cima al colle della Croix-de-Coeur

Arrivo:

Savoleyres
All'automobile

Dislivello:

400 m 400 m (se volete scendere a piedi fino a La Tzoumaz/Verbier aggiungere circa 600 m di dislivello supplementare)
Punto più basso: col de la Croix-de-Coeur 2173 m
Punto più alto: Pierre Avoi 2473 m

Itinerario:

colle della Croix-de-Coeur Savoleyres Pierre Avoi Comba Plane colle della Croix-de-Coeur
Durata:
colle della Croix-de-Coeur 30min Savoleyres 1h 30min Pierre Avoi 45min Comba Plane 1h 10min colle della Croix-de-Coeur
Totale: 3h 55min
Difficoltà:
Scalette di metalle e sentiero scavato nella roccia per la salita in vetta alla Pierre Avoi (gli ultimi 100 metri). È possibile fare la gita evitando questa parte del percorso.

T2 - Escursione di montagna (secondo la scala del CAS)
Sentiero con tracciato evidente e salite regolari Se segnalato secondo norme FSS: bianco-rosso-bianco. Terreno talvolta ripido, pericolo di cadute esposte non escluso. Requisiti: passo sicuro, scarponcini da trekking consigliati. Capacità elementari d'orientamento.

Punti di ristoro:
---
Varianti:
---
Commento:
Dalla Pierre Avoi si gode di una magnifica vista sulla valle del Rodano
Data:
Escursione effettuata il 23 giugno 2008
Partecipanti:
image
Aurore ClaudioFlorent
Collegamenti internet (fonti):
Levron su Wikipedia (in francese)
Storia degli impianti di risalita di Verbier su: seilbahnbilder.ch
Sito del gestore degli impianti di risalita

 

CARTINE

 

DESCRIZIONE

Ci sono tre modi per raggiungere la Pierre Avoi: il primo è andare in automobile fino al colle della Croix de Coeur (salendo lungo la strada sterrata che collega Verbier con La Tzoumaz), il secondo è prendere la cabinovia a Verbier o La Tzoumaz, e il terzo è salire a piedi da Verbier o La Tzoumaz (seguire le indicazioni Savoleyres). Per coloro che salgono in auto, parcheggiare in cima al passo. Prendere il sentiero che sale verso Savoleyres (= l'arrivo delle cabinovie). A Savoleyres seguire le indicazioni per la Pierre Avoi. L'ultima salite per accedere alla vetta (gli ultimi 100 metri) è molto pericolosa per i bambini e per chi soffre di vertigini: ci sono scalette di metallo e il sentiero è scavato nella roccia, ma ci sono dei corrimani per tenersi. È anche possibile effettuare la gita senza salire in vetta. In cima alla Pierre Avoi (2473 m) si ha una stupenda vista sul Vallese centrale. Dopo essere scesi dalla vetta, non prendete il sentiero da dove siete venuti ma girate a destra. Continuare fino a quando si incontra una zona pianeggiante (Comba Plane), dove si svolta a sinistra. Scendere lungo il sentiero fino alla strada sterrata che ci conduce direttamente alla Croix de Coeur. Sotto questa strada passa un acquedotto che è stato costruito per sostituire il Bisse di Levron. C'è ancora acqua nel bisse, ma non serve più all'agricoltura ma a soli scopi turistici.

Il bisse di Levron
Il Bisse di Levron è stato in funzione dal 1484 al 1923. La condotta attuale sotto la strada è stata costruita nel 1965 con l'edificazione della diga di Mauvoisin (maggiori informazioni sulla diga di Mauvoisin sulla scheda relativa all'escursione alla capanna Panossière). Oggi, l'acqua viene convogliata in una microcentrale situata sul colle di Lein.

Verbier
Il villaggio di Verbier, situato nel territorio del comune di Bagnes, è una stazione sciistica che fa parte del comprensorio "4 Vallées". In inverno, se mi ricordo bene, Verbier, con 40'000 posti letto, è la prima città del Vallese. Non ho trovato molte informazioni su internet in merito alla storia di Verbier, ho però scovato (sul sito seilbahnbilder.ch) alcune interessanti date sullo sviluppo di Téléverbier, la società che gestisce gli impianti di risalita.
Ecco le principali tappe fino al 1980:
1950: inaugurazione della cabinovia Verbier-Ruinettes (Médran 1)
1955/56: inaugurazione di una seggiovia e di una sciovia a Savoleyres
1957: inaugurazione della funivia Ruinettes-Attelas (Attelas 1)
1959: inaugurazione della sciovia Ruinettes
1959: inaugurazione della seggiovia Lac des Vaux 1, della sciovia Combe e della sciovia Médran
1960: inaugurazione della funivia del Mont Gelé, della cabinovia di Tortin, delle sciovie La Chaux e Tête
1962 inaugurazione della seggiovia Lac des Vaux 3, della sciovia Établons e della sciovia Savoleyres-Nord
1964: inaugurazione della cabinovia Attelas 2
1966: inaugurazione della cabinovia Médran 2 e della seggiovia Lac des Vaux 2
1967: inaugurazione della seggiovia Tournelle
1968: inaugurazione della seggiovia Revers des Aux
1970: inaugurazione della cabinovia Verbier-Savoleyres
1972: inaugurazione della seggiovia Taillay
1975: inaugurazione della cabinovia Le Châble-Verbier
1976: inaugurazione della cabinovia della Tzoumaz, della seggiovia Fontanays e della sciovia Grand-Tsai
1977: inaugurazione della seggiovia Saxon e Breya 2, inizia il cantiere delle funivie del Mont Fort che saranno inaugurate nel 1981 (Tortin-Col des Gentianes) e 1982 (Col des Gentianes-Mont Fort)
1979: inaugurazione della seggiovia La Chaux 1

 

FOTO


la Pierre Avoi (si vede la croce posta in vetta)


la scaletta poco prima della Pierre Avoi


la vista dalla Pierre Avoi sulla valle del Rodano


in vetta alla Pierre Avoi


lungo la discesa